Valutazioni Impatto Acustico e Clima Acustico

La valutazione di impatto acusticoambientale è regolata dalla legge 447 del 26 Ottobre 1995, che viene applicata a tutte le attività potenzialmente rumorose e stabilisce i principi fondamentali in materia di tutela dell'ambiente esterno e dell'ambiente abitativo dall'inquinamento acustico.

La valutazione di impatto acustico viene eseguita da un tecnico, iscritto nell'elenco regionale dei Tecnici competenti in acustica, munito di fonometro in Classe 1 e di calibratore, e successivamente viene redatta una relazione tecnica contente la descrizione dei luoghi, dei macchinari, l’identificazione dei ricettori e delle sorgenti di emissioni, i report dei rilievi fonometrici, la planimetria e l’eventuale documentazione fotografica al fine di esprime il parere in merito al superamento o meno dei limiti consentiti dalla Legge 447/1995.

Ingenio è in grado di eseguire rilievi fonometrici su tutto il territorio nazionale e di redigere la relazione tecnica di impatto acustico ambientale al fine di eseguire le valutazione nei seguenti settori:

OTTENIMENTO NULLO OSTA ACUSTICO

l nulla osta di impatto acustico è un documento rilasciato dal Comune di appartenenza ad ogni attività potenzialmente rumorosa, tra cui industrie, piccole e medie imprese, pubblici esercizi, bar, pizzerie, ristoranti, palestre, circoli privati ed associazioni, locali da ballo, disco pub, discoteche, teatri e cinema, attività produttive, sportive e ricreative, commerciali, impianti tecnologici, etc in riferimento alla L. 447/1995 ed alle specifiche leggi regionali territorialmente applicabili.

ACUSTICA IN FASE DI CANTIERE

Nei cantieri edili in caso da un'indagine preliminare emerga che le attività siano da considerare rumorose, occorre richiedere al sindaco la deroga per il superamento dei limiti di immissione acustica A tal fine risulta necessario procedere alla redazione di una relazione di impatto acustico, relativa alle opere di cantierizzazione, che accompagnerà la specifica modulistica di richiesta da presentare presso gli uffici competenti del Comune.

ACUSTICA IN EDILIZIA (REQUISITI PASSIVI)

nel settore delle costruzioni la legge quadro prevede un decreto sui criteri per la progettazione, l'esecuzione e la ristrutturazione delle costruzioni edilizie(D.P.C.M. 5/12/97) ai fini appunto della Determinazione dei requisiti acustici passivi degli edifici". ai fini autorizzativi occorre che i progetti di esecuzione di nuovi immobili e ristrutturazione, siano accompagnati da una valutazione delle strutture in riferimento appunto alle loro caratteristiche acustiche.